sabato 16 maggio 2009

pasta vegan golosa


metti i primi zucchini. quelli piccoli, croccanti e verdi come i prati. non quella specie di salsicciotti verdoni che si trovano tutto l'anno nei supermercati gonfi di acqua e gas di serra. no, quelli no. beh, metti questi primi e fantastici zucchini. metti che abbiano il loro fiore speldidamente gonfio e croccante, pieno zeppo di formichine... che loro se ne intendono. ecco metti tutto questo ben di dio, aggiungici dei cannellini ed il gioco è fatto:
zucchini novelli coi fiori (le formichine prese e rimesse in giardino), cannellini da ammollare e cuocere (o quelli già pronti per i più pigri), aglio, olio, tamari e pasta corta di mais.

fate scaldare una padella antiaderente come si deve. versate a filo l'olio e ungetene bene il fondo. aggiungete l'aglio tritato ed i fiori degli zucchini tagliati a listarelle. lasciate che diventino croccanti e dorati, poi aggiungete gli zucchini tagliati sottili e saltate il tutto velocemente. appena la verdura avrà lasciato un po' della sua acqua, buttate in padella anche i fagioli cannellini già cotti in precedenza. qualche minuto, una spruzzata di tamari, un cucchiaio di acqua bollente ed una presa di pepe faranno il resto...

nel frattempo cuocete (sempre in abbondaaante H2O) la pasta che vi piace di più: in questo caso una pasta corta e riccia, di mais. appena al dente, scolatela lasciandola molto morbida, e ripassatela in padella con il sugo di cannellini e zucchini: direi che il successo è garantito.

2 commenti:

  1. Quest'idea è...
    Fichissima :D

    Brava, brava e ancora brava!


    Proverò qualche ricettina (il pitto era un'ottima forchetta ed un apprendista mestolino) e faròtti sapere :D :*

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)