sabato 11 dicembre 2010

Lentils nuggets

L'onda del riciclo è inarrestabile, ecco un'altra ricetta regina dell'arte del non buttar via nulla: le polpette. Facili e divertenti, le polpette sono un piatto stuzzicante dal sapore sempre nuovo, che piace proprio a tutti.

Ingredienti polpette:
300gr di lenticchie di Castelluccio sbollentate
5 cucchiai di farina di riso
5 fette biscottate (senza glutine per ricetta gluten free)
2 spicchi di aglio
1 cipolla di tropea
timo q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Ingredienti sugo:
400gr di pomodori pelati
2 bicchieri di brodo vegetale casalingo
1 cipolla di tropea
1 carota
1 patata
1 manciata di piselli surgelati
1 presa di semi di cumino
1 spruzzata di vino rosso
timo q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Anzitutto sbollentare le lenticchie in abbondante acqua non salata, finché saranno morbide, ma non sfatte, quindi lasciarle freddare. Nel frattempo preparare un sugo di pomodoro, piuttosto denso, facendo rosolare in un tegame con un filo di olio evo un trito di aglio, cipolla, cumino, timo, piselli, carote e patata a tocchetti. Quando il battuto avrà preso bene calore sfumare con una spruzzata di vino rosso lasciandolo evaporare del tutto. A questo punto unire nel tegame i pomodori pelati e due bicchieri di brodo caldo, aggiustare di sale e pepe, quindi continuare la cottura a fiamma molto dolce per circa un'oretta.
Mentre il sugo sta sobbollendo dolcemente, preparare l'impasto di lenticchie che, come prima cosa, andranno passate in padella con aglio e cipolla, quindi schiacciate grossolanamente con le mani o coi rebbi di una forchetta all'interno di una ciotola capiente.
Non appena ottenuto un composto piuttosto omogeneo, seppur grossolano, unirvi la farina di riso disciolta in un poco di acqua e olio, il timo e le fette biscottate sbriciolate. Aggiustare di sale e pepe, ed eventualmente correggere l'impasto, se risultasse ancora troppo umido, con altre fette biscottate sbriciolate. Quindi formare delle piccole pepite di lenticchie inumidendosi leggermente le mani di volta in volta.
Scaldare un filo di olio in una larga padella dal fondo spesso, quindi rosolarvi le polpette precedentemente passate in un piatto con un velo di farina: questa rosolatura sigillerà le polpette rendendole croccanti all'esterno, ma morbide all'interno.
Non appena rosolate con cura tutte le pepite di lenticchie, unirle al sugo che ormai avrà quasi terminato la cottura, quindi lasciare sul fuoco per un quarto d'ora abbondante e servire ancora calde.

3 commenti:

  1. ed il tuo riciclo mi piaaaaaaaaace!!!!

    RispondiElimina
  2. luby, eheh hai visto come è diventato il super riccio lenticchioso?!? :)

    Franci, vieni da nooooi!!!

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)