domenica 12 febbraio 2012

Amor vincit omnia, anche a tavola!

Amor vincit omnia, Michelangelo Merisi da Caravaggio

L'amore trionfa su ogni cosa
, così recita la famosa locuzione latina da cui deriva il titolo del celebre dipinto del Caravaggio, commissionato attorno al 1601 dall'importante collezionista d'arte Vincenzo Giustiniani. Diversi critici ritengono che il fanciullo simboleggi l'invito a chi guarda, tramite il un gesto della sua mano destra, a raggiungere il letto dove giace con compiaciuta licenziosità...
 
Come non citare, quindi, uno dei dipinti più famosi della storia dell'arte per introdurre il tema dell'inflazionatissimo San Valentino in cucina? In fondo "L'amore trionfa su ogni cosa", anche a tavola!

Ecco dunque qualche dritta e qualche ingrediente perfetto per rendere speciale la vostra serata romantica!

 

> CESTINI DI BROCCOLO E CIPOLLA, CON ZAFFERANO
[Il broccolo] Le crucifere sono tra gli alleati più preziosi per la nostra salute, e non solo... i semi dei broccoli, per esempio, in tempi remoti erano ritenuti dei forti stimolanti per aumentare la virilità! Nel Medioevo, insieme a diversi altri alimenti, broccoli & Co. furono vietati agli ordini monastici perché ritenuti troppo rinvogorenti, perciò attentatori alla continenza!
[La cipolla] Aglio e cipolla sono i più popolari cibi afrodisiaci conosciuti al mondo: tutto nasce dal profumo che la nostra pelle emanebbe nel caso di un moderato uso in cucina... Ovidio consigliava agli amanti insalata di aglio e cipolle! Mentre Galeno definì l’aglio “eccitante per Venere”!!!
[Lo zafferano] Secondo la leggenda greca, Zeus - re dell’Olimpo e padre di tutti gli Dei - giaceva su un letto di zafferano con le sue amanti per aumentare le sensazioni e la sua potenza... Antidepressivo naturale, lo zafferano punta dritto alla nostra libido!

> CUORICINI INTEGRALI CON ZUCCA, NOCE MOSCATA E SANTOREGGIA

[La zucca] Secondo uno studio della Smell & Taste Treatment and Research Foundation di Chicago, l’odore di zucca potrebbe risultare... eccitante! Le donne degli indiani Cherokee e Seneca furono le prime a scoprire le sue virtù afrodisiache:potremmo mai noi essere da meno?
[La noce moscata] Usata con parsimonia, questa spezia risveglia e migliora la libido, parola di medicina tradizionale cinese! La noce moscata, infatti, contiene un olio essenziale eccitante la cui componente principale è la miristicina, una sostanza tanto in voga negli anni ‘70...
[La santoreggia] La Santoreggia, conosciuta dagli antichi romani col nome di Satureia per il riferimento ai viziosi satiri, è la pianta che si dice avvolgesse, insieme all’edera, il tirso di Dioniso. Le Baccanti, prima di abbandonarsi alle loro danze selvagge ed estatiche, si colpivano reciprocamente con il tirso di santoreggia perché in grado di provocare quella gioiosa ebbrezza considerata una possessione divina...

> TIMBALLO DI AVOCADO CON POLENTA E SEDANO
[L’avocado] Si tratta di un frutto delizioso con una forma ed una consistenza decisamente sensuali: gli Aztechi, per esempio, lo chiamavano con un nome decisamente anatomico... sarà perché, essendo assai ricco di vitamina B6, è in grado di aumenta la produzione di ormoni maschili?!?
[La polenta] Il mais essendo privo di triptofano, precursore della serotonina, sostanza inibitrice della sessualità e dunque nemica dell’eros, ne abbassa il livello nell’organismo, dando più spazio alla dopamina... l’avreste mai detto?

[Il sedano] Ortaggio dalle forme evocative, che contiene ormoni steroidei simili ai feromoni, in tempi passati era messo sulla testiera del talamo nuziale per aumentare la fertilità... All’inizio dell’Ottocento il famoso gastronomo Grimod de la Reynière scriveva:
“Pur perdendo, quanto è cotto, una parte delle sue qualità, non si può tuttavia nascondere che il sedano sia una pianta ricca di aromi: corroborante, stimolante, eccitante e di conseguenza fortemente afrodisiaca.”

> MUFFIN AL CIOCCOLATO PICCANTI CON ANICE E PEPE GAROFANATO
(QUI la ricetta)

[Il cacao] Chiamato dagli Aztechi “Cibo degli Dei”, il cacao contiene feniletilamina, sostanza benefica e stabilizzante sull’umore, e teobromina, sostanza stimolante. Secondo una leggenda il dio azteco Quetzalcoatl utilizzava il cacao per sostenersi durante i suoi “convegni” amorosi con centinaia di fanciulle...
[L’anice] Per i Greci ed antichi Romani aveva speciali poteri sensuali... si dice che tenendone in bocca un paio di semi, qesti rilascino sostanze in grado di aumentare la libido!
[Pepe e peperoncino] Il consumo di pepe nero e peperoncino, ingredienti vasodilatatori, può favorire il rilascio di endorfine... quelle sostanze prodotte dal cervello che ci possono regalare una spinta in più per un piacevole senso di benessere!


Vi abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca?
Domenica 12.02.2012 |Lezione di Cucina Consapevole
presso Cibi e Libri | Via Ravecca 48, Genova
L'amore a tavola: cucinare afrodisiaco senza avvelenare nessuno... forse!

3 commenti:

  1. e la fai venire sì l'acquolina in bocca cara.....
    baciotto non vedo l'ora di abbracciarti ^^

    RispondiElimina
  2. meraviglioso menù... e chi l'avrebbe detto che la libido si nasconda così bene nella maggior parte delle cose che mangiamo?! questa dei broccoli, proprio non la sapevo :D
    eh sì, che ci verrei volentieri a sentire una vostra lezione sulla cucina consapevole, se solo non fossi così ..oltremare!

    RispondiElimina
  3. Barbara, il corso è stato davvero bello: tanta gente, simpatica e piena di spirito! Una giornata fatica per noi, ma che ci ha reglato tanti sorrisi!... e qualche battutina spinta :)

    Herbi, sperimenta sperimenta sperimenta! :) Se tu non fossi così oltremare, noi ti accoglieremmo volentierissimo :)

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)