lunedì 4 giugno 2012

Carbonara Vegan

©ricetteveg.com

Ed eccoci qui con gli spaghetti della domenica, nonostante il caldo: la rivisitazione in chiave vegan della carbonara. In rete molte le varianti e le versioni per quello che è un must della nostra cucina: ma come trasformare questa ricetta in un piatto cruelty-free, altrettanto interessante agli occhi ed al palato come l'originale? Niente panna vegetale o latte di soia questa volta, ma Topinambur!

Ingredienti

3 gocce di tabasco
2 topinambur
1 spicchio di aglio
1 confezione di seitan alla piastra BioAppetì

1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
1 cucchiaino di pomodoro concentrato
1 presa di noce moscata grattata al momento
1 presa di curcuma oppure di zafferano
sale e pepe
olio evo q.b.

Facilissimo. Anzitutto sminuzzare il seitan in piccoli cubetti di circa 4mm di lato, quindi passarlo al forno combinato con grill per 8 minuti a 250°, avendo avuto cura di irrorarlo d'olio, sale ed abbondante pepe. Dopo il passaggio in forno risulterà croccante ed un poco meno gommoso. Nel frattempo tritare molto finemente l'aglio e lasciarlo imbiondire in un tegame con un poco di olio evo, quando sarà imbiondito, ma non bruciato, unirvi il seitan, il concentrato di pomodoro, la curcuma o lo zafferano, quest'ultimo lasciato rinvenire in un poca di acqua molto calda. Far rosolare il tutto a fiamma molto vivace, quando il fondo sarà ben colorito
e caldo, aggiungere mezzo bicchiere di acqua ed abbassare la fiamma al minimo, lasciando asciugare con delicatezza.
Nel frattempo mettere a bollire gli spaghetti. A parte frullare il topinabur, già pulito e privato della buccia, insieme ad un filo d'olio, il lievito ed un poco di acqua, fino ad ottenere un composto denso e lievemente grumoso. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata. Quando mancheranno un paio di minuti al termine della cottura della pasta, unire al tegame del seitan anche la crema di topinambur e far rosolare a fiamma vivace, facendo attenzione che non asciughi troppo. Scolare gli spaghetti con un minuto d'anticipo, quindi spadellare nel tegame del condimento per portare a termine correttamente la cottura, aggiungendo tre gocce di tabasco. Aggiustare ora di pepe, se necessario, e servire gli spaghetti bollenti, magari con una lieve spolverata di lievito alimentare in scaglie. Provare per credere!

10 commenti:

  1. Un classico che non ho mai provato, forse perché non ne ho mai sentito la mancanza e non mi è mai piaciuto in chiave onnivora... Decisamente originale ed invitante la tua versione... Mi piace la cremosità del topinambur... Ottimi abbinamenti, non deludi mai! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cami, sai che a me piaceva tantissimo la carbonara? L'altro giorno guardando le uova che hanno fatto Mimì e Cocò m'è venuto in mente di riprovarci, però senza latte panna e roba così... questo è il risultato :) Comunque sei troppo carina, grazie :*

      Elimina
  2. geniale questa carbonara alla crema di topinambur! mi sto immaginando che buon saporino e che bella consistenza deve avere al palato! complimentissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Herbi è buona sul serio :) L'uomo di casa qui ne va matto... a me piace sì, ma forse più per l'aspetto, lui invece la adora in toto :)

      Elimina
  3. Devono essere buonissimi questi spaghetti *__* Una versione davvero originale, complimentissimi. Passare nel forno il seitan è geniale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhuh sì ho pensato "lo voglio croccante"...e così il forno mi è venuto incontro! grazie mille mila per i compliementi, che però vanno fatti a quel genio di un topinambur! :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Lo sappiamo bene che ti piace, gulùs! :*

      Elimina
  5. questa versione mi incuriosisce molto, me la segno!

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)