mercoledì 20 marzo 2013

Minestra di Tarassaco

©ricetteveg.com

Chi di noi, in vita sua, non ha raccolto almeno una volta quel soffione bianco di cui sono ricche le nostre campagne, per poi soffiarci in cima a pieni polmoni e vederne i semini librarsi in aria come minuscoli paracaduti? E’ il gesto dell’infanzia per eccellenza, un divertimento gentile e d’altri tempi. Ma quanti di noi sanno che quel soffione, conosciuto anche come Dente di leone o Polenta del diavolo, è una cicoria selvatica officinale perfetta per molti rimedi naturali e per la cucina? Ecco, quindi, una ricetta golosa con il Tarassaco, per portare un po’ di primavera in tavola!

Ingredienti
1 piccolo broccolo
1 spicchio di aglio
1 dado senza glutammato

2 porri
2 fette di pane integrale abbrustolito

foglie di tarassaco q.b.olio evo q.b.
nocciole bio al naturale q.b.
sale e pepe q.b.
acqua q.b.


Anzitutto pulire e lavare il tarassaco con qualche alberello di broccolo. A parte pulire i porri, affettandoli fini. Mettere in un tegame uno spicchio di aglio schiacciato e privato dell’anima, un cucchiaio di olio, un poco di dado senza glutammato, mezzo bicchiere di acqua, quindi lasciar sfrigolare. Aggiungere di seguito i porri, lasciandoli stufare fino ad ammorbidirli, quindi aggiungere anche gli alberelli di broccolo e le foglie di tarassaco spezzate con le mani. Aggiungere ora acqua calda, quasi a coprire, e cuocere a fiamma vivace per 15 minuti circa. Aggiustare di sale e pepe, frullare con un mixer ad immersione e servire con cubetti di pane abbrustolito, una manciata di nocciole tritate ed un giro di olio a crudo.

Nessun commento:

Posta un commento

La golosità aumenta ad ogni commento! :)